Published On: Aprile 22, 20232 min read192 wordsViews: 355Tags: ,
Published On: Aprile 22, 20232 min read192 wordsViews: 355Tags: ,

I tempi più caldi sono finalmente arrivati e possiamo riprendere le nostre escursioni. Il 22 aprile siamo andati con i nostri studenti dell CUC per una intera giornata sulla ferrata della Sacra di San Michele. La nostra squadra non era numerosa, ma molto affiatata. Condividiamo le parole dell nostro Giuseppe: “Andare in montagna è curativo, ci permette di liberare la mente ed evadere dal
grigiore della città!”.

Per alcuni alla prima esperienza in assoluto. La ferrata in sé è semplice, ma molto bella. Insieme a Don Vlado, la nostra guida eravamo un po’ preoccupati di come i ragazzi avrebbero sorpassato il ponte sospeso, dovemolti sono spesso presi da grande paura. Nonostante tutto, i nostri ragazzi statibravi, superando ogni ostacoli sul percorso. Ad accompagnarci c’erano le parole del Vangelo del sabato, dove Gesù dice ai suoi discepoli: “Sono Io, non abbiate paura”, rasserenando il mare… Insieme siamo arrivati felicemente in cima e abbiamo festeggiato con un pasto sotto le mura del monastero.  È stata una giornata piena di esperienze e di sforzi fisici, dove la stanchezza non è mancata. Duranti il viaggio del ritorno tutti tranne il conducente sono sprofondati nel regno dei sogni. C’è una vacanza migliore?