Published On: Ottobre 16, 20224.1 min read400 wordsViews: 232Tags: , ,
Published On: Ottobre 16, 20224.1 min read400 wordsViews: 232Tags: , ,

In occasione del 59° anniversario della morte del Venerabile Servo di Dio Don Giuseppe Quadrio un gruppo dei concittadini nel suo paese natale a Vervio (SO) hanno organizzato, come ogni anno nella terza domenica di ottobre (15-16) una celebrazione memorativa. Hanno invitato direttore dell’Istituto Internazionale Don Bosco a Torino Crocetta Don Marek Chrzan, (dove Don Quadrio ha vissuto la gran parte della sua attività, da dove è partito per cielo e dove nella chiesa dell’Istituto sono deposte le sue spoglie mortali), per tenere il sabato sera la conferenza sul “Sorriso di Don Quadrio”, come una delle caratteristiche principali del nostro Servo di Dio. Tutte le fotografie e i ritratti più caratteristici lo presentano con un sorriso nel volto. Questo ci fa pensare e riflettere, perché possiamo immaginare che il suo volto parlava a coloro che lo incontravano e parla ancora a tutti che lo incontrano anche oggi in diversi modi. Certamente il sorriso sul volto di Don Giuseppe Quadrio, espresso con naturalezza, ha le sue origini nella sua vita spirituale, nel suo continuo lasciarsi guidare dallo Spirito Sanato. Una delle testimonianze scritte, di Don Sabino Palumbieri, allievo di Don Quadrio alla “Crocetta” lo descrive così:

«Il suo volto, specchio terso del suo spirito, lo ricordiamo sorridente, accogliente, attraente. Il volto di Don Quadrio: aperto, giovanile, assorto, con la testa leggermente alzata, col sorriso frequente, che spesso sfociava in una risata spontanea e lieve. Portamento umile e singolare: una nobilita radicata nel suo ricco essere, il suo vero blasone. Tratto squisito come la limpidezza dei suoi torrenti, composto come la maestà dei suoi monti. Volto sempre uguale, irradiante pace, mai agitato, mai infastidito, mai incupito. Incesso posato e pronto qualunque sosta richiesta. (…) Il suo volto era l’espressione costante della ricchezza della sua natura plasmata dal vigore della Sua volontà».

Domenica alle 11,00 a Vervio (SO) direttore Don Marek ha presieduto solenne eucaristia ricordando nell’omelia il 59° anniversario della morte di Don Giuseppe Quadrio. La santa messa ha concelebrato anche il parroco delle sei paesi di zona, Don Giovanni Villa. Dopo la messa nell’oratorio viene offerto il pranzo preparato dai volontari del paese, per festeggiare il clima del sorriso di Don Quadrio. Alla fine tutti si salutano dandosi l’appuntamento tra un anno per il 60° l’anniversario della morte del Venerabile Servo di Dio Don Giuseppe Quadrio, pregando per la grazia di un miracolo, perché il Venerabile possa essere presto beatificato.